Soluzioni se il Wi-Fi continua a scollegarsi


Wi-Fi Error

Tutti coloro che utilizzano il Wi-Fi ne hanno sperimentato la variabilità. Quando funziona, è la cosa migliore che sia mai stata inventata, permettendovi di utilizzare i dispositivi ovunque vogliate in casa.

Quando non funziona, è la cosa più irritante e non puoi fare le cose a cui sei abituato, come lo streaming o la navigazione in movimento. Ma cosa fa sì che i segnali Wi-Fi disconnetersi e a volte si interrompano in casa, e cosa si può fare?

Il Wi-Fi può scollegarsi per una serie di ragioni, ma ecco alcune delle più comuni, più le correzioni:

  • Avvicinate i vostri dispositivi al router.
  • Rimuovere gli ostacoli (pareti/pavimenti ecc.) tra il router e il dispositivo.
  • Ridurre le interferenze da altre frequenze o dispositivi wireless.
  • Aggiornare i dispositivi e il router.
  • Il Wi-Fi si indebolisce naturalmente (utilizzare invece ethernet).
  • Prova a usare invece Google DNS (8.8.8.8.8; 8.8.4.4)

Possiamo provare alcune cose per risolvere alcuni di questi problemi, ma gran parte dell’inaffidabilità del Wi-Fi è semplicemente incorporata nel modo in cui funziona.

Laddove le correzioni rapide a breve termine non sono così efficaci, è meglio investire in alcuni prodotti di rete domestica (ripetitori, adattatori Powerline, sistemi mesh) per ottenere una migliore connettività in casa.

In questo post tratteremo il tema del Wi-Fi debole e inaffidabile da tutti i punti di vista – spiegando perché succede, le correzioni rapide e le correzioni a lungo termine sotto forma di prodotti di rete domestica per fornire una migliore connessione internet se il router non è in grado di funzionare da solo.

Il Wi-Fi si indebolisce sempre a distanza

Non vogliamo annoiare troppo i lettori con le spiegazioni tecniche, ma dovremmo spiegare questo punto perché è importante comprendere correttamente il Wi-Fi. Spiegheremo molto velocemente e poi passeremo alle soluzioni.

I segnali Wi-Fi sono una forma di onde di frequenza elettromagnetica (EMF), più specificamente il sottoinsieme delle radiofrequenze (RF) di questo spettro.

Tutte le onde EMF sono soggette alla legge del quadrato inverso della fisica che stabilisce che l’intensità delle onde diminuirà di un quadrato della distanza dalla sorgente.

Questa è una legge della fisica evitabile e, sebbene esistano metodi per concentrare e dirigere i segnali RF in un modo specifico per minimizzare la dispersione e aumentare la portata, la soluzione del problema dell’indebolimento e della dispersione del Wi-Fi per migliorare la connettività domestica rimane una sfida per gli ISP e i produttori di router.

Pertanto il Wi-Fi avrà sempre dei punti deboli, soprattutto a distanza, che non possono essere totalmente evitati, indipendentemente dai progressi della tecnologia dei router.

Ci sono comunque soluzioni disponibili, se il Wi-Fi continua a disconnettersi. Passiamo ora ad alcune.

Correzioni rapide per instabilità o disconnessione del Wi-Fi

Cominciamo con quello che probabilmente la maggior parte dei lettori sta cercando – cose rapide che possono fare per riparare una connessione Wi-Fi instabile.

Qui ci sono alcune cose da provare (ci addentreremo in soluzioni più approfondite se queste opzioni non funzionano):

  • Reset rapido di router e dispositivi.
  • Avvicinate il router e i dispositivi.
  • Spostare il router in una posizione più centrale o più in alto nella casa, se possibile e pratico.
  • Assicuratevi che il router non sia troppo vicino ad altri dispositivi che emettono RF/EMF, come le microonde.
  • Rimozione di alcune persone dalla rete Wi-Fi (di solito non è pratico!)
  • Assicuratevi che il vostro router sia aggiornato con il firmware e i driver più recenti. Cerca su Google la marca e il modello del tuo router e controlla i driver più recenti e come installarli.
  • Disattivare e riattivare la scheda di rete.
  • Se ci sono ostruzioni evidenti e chiare tra il tuo router e il dispositivo che possono essere spostate, allora spostale. (ad es. mobili, stand, scaffali, ripiani, scaffali, “cose” domestiche in giro, ecc.)
  • Se possibile, utilizzate invece una connessione ethernet cablata. Troveremo modi più intelligenti per farlo più avanti in questo post.
  • Se avete il vostro router attuale da molto tempo, contattate anche il vostro ISP e vedete se c’è un router più aggiornato in grado di inviarvi con prestazioni migliori.

Disattivare e riattivare la scheda di rete

Questo è un altro passo veloce da fare che può aggiornare la vostra connessione Wi-Fi se continua a scollegarsi

  • Per Windows 10 – Fare clic sul segno Windows (angolo in basso a sinistra, poi sull’ingranaggio delle impostazioni. Fare clic su Rete e Internet, e sotto Impostazioni di rete avanzate, fare clic su Modifica impostazioni adattatore
  • Dovrebbe apparire un elenco delle connessioni internet cablate e wireless configurate sul vostro computer.
  • Cliccare con il tasto destro del mouse su quella attualmente in uso (cablata o Wi-Fi) e poi cliccare su Disattiva.
  • Attendere qualche secondo per disabilitarla completamente, poi cliccare con il tasto destro del mouse e riattivare.
  • Vedere questo ripristina la connessione.

Disabilitare e riattivare la vostra connessione di rete può a volte risolvere i problemi di connessione

Aggiornamento dei driver di rete

Questa è una causa comune di disconnessione del Wi-Fi. Assicuratevi sempre che gli adattatori di rete del vostro dispositivo siano aggiornati.

Ecco una guida per Windows:

  • Windows 7 – Vai al Pannello di controlloGestione dispositivi o apri la casella Esegui e digita devmgmt.msc e premi OK.
  • Per Windows 10 – Basta cercare e selezionare Gestione dispositivi nella barra di ricerca in basso a sinistra.
  • Dovrebbe apparire un intero elenco di categorie. Selezionare/doppio clic su Schede di rete
  • Selezionate l’adattatore di rete/WLAN per il vostro apparecchio (di solito in alto).
  • Cliccate con il tasto destro del mouse e selezionate Aggiornamento software driver.
  • Se c’è un aggiornamento, installatelo e vedete se questo risolve l’errore.

Fare clic sull’opzione aggiornamento software driver per la vostra scheda di rete.

Prova a cambiare i tuoi server DNS

Questa è una soluzione meno conosciuta. A volte può sembrare che il vostro Wi-Fi sia debole, quando in realtà sono i vostri server DNS che non funzionano bene, e questo sta fornendo una connessione scadente e basse velocità.

Cambiare manualmente i vostri server DNS può a volte risolvere questo problema.

Ecco i passi per Windows:

  • Windows 7 – Vai al Pannello di controlloRete e InternetCentro di rete e condivisione/connessioni di rete
  • Fare clic su Modifica impostazioni scheda a sinistra
  • Per Windows 10 – Fare clic sul segno Windows (angolo in basso a sinistra, poi sull’ingranaggio delle impostazioni. Fare clic su Rete e Internet, e sotto Impostazioni di rete avanzate, fare clic su Modifica impostazioni adattatore
  • Dovrebbe apparire un elenco delle connessioni internet cablate e wireless configurate sul vostro computer. Cliccare con il tasto destro del mouse su quella attualmente in uso (cablata o Wi-Fi) e poi cliccare su Proprietà
  • Selezionare la versione 4 del protocollo Internet (TCP/IP) e poi cliccare nuovamente su Proprietà
  • Dovrebbe apparire la schermata riportata di seguito. Selezionare Utilizza i seguenti server DNS e digitare i server DNS di Google (8.8.8.8.8 e 8.8.4.4).
  • Fare clic su OK e uscire per salvare le impostazioni. La vostra connessione internet è ora in esecuzione attraverso i server DNS di Google invece di quelli di default forniti dal vostro ISP.

DNS Settings Screen Windows

Questa è la schermata delle impostazioni a cui si dovrebbe arrivare sui sistemi Windows per cambiare manualmente i server DNS

Guarda il video qui sotto se preferisci una dimostrazione visiva di come si fa.

 

Gestione del Wi-Fi su reti domestiche occupate

Ora abbiamo fatto alcuni rapidi passi avanti, passiamo ad altri più avanzati per cercare di gestire il traffico wireless sulle reti domestiche occupate.

Una delle lamentele più comuni da parte degli utenti Wi-Fi è che le prestazioni e la stabilità tendono ad essere peggiori quando più persone utilizzano internet in casa contemporaneamente.

Dato quello che abbiamo appena detto, non dovrebbe essere una sorpresa – i router possono gestire il traffico wireless solo in sequenza in una coda, quindi più dispositivi devono servire, più sono sovraccarichi e le prestazioni tendono ad essere peggiori (latenza, buffering, download lenti e caricamento lento delle pagine). Il router può fare solo così tanto in una sola volta.

I router continuano a migliorare anno dopo anno, ma ecco alcune opzioni per gestire il traffico wireless su reti occupate per ottenere prestazioni migliori.

1. Assicurati che il tuo router sia a doppia banda – Dovrebbe essere di serie al giorno d’oggi con la maggior parte degli ISP, ma se il tuo router è più vecchio potrebbe non essere a doppia banda. Assicurati che il tuo ISP ti fornisca un router dual band decente, che può dividere il traffico wireless in due bande separate (2.4GHz e 5GHz), il che significa che i dispositivi possono essere distribuiti su ogni banda e non sono in competizione per la larghezza di banda tutti sulla stessa banda.

Vedere anche questo video per indicazioni su come dividere il Wi-Fi in due bande separate per creare due punti di accesso separati, per ridurre la possibilità di disconnessioni.

2. Utilizzare connessioni cablate per dispositivi cruciali – Questo è un ottimo soluzione per i dispositivi che hanno davvero bisogno di un sacco di larghezza di banda (dispositivi di streaming) o bassa latenza (console di gioco). Per questo tipo di dispositivi è molto meglio se si non utilizza una connessione Wi-Fi e si utilizza una connessione cablata.

Le connessioni cablate presentano una serie di vantaggi rispetto a quelle wireless che abbiamo esaminato in dettaglio altrove, tra cui una migliore velocità, nessuna congestione, bassa latenza e una connessione costante che non cade mai come il Wi-Fi.

Pertanto, per qualsiasi dispositivo che ne abbia davvero bisogno, provate ad usare il wired quando possibile. Se siete lontani dal router e non potete farlo facilmente con un lungo cavo, allora vedete la sezione sottostante su Powerline Adapters come un modo intelligente per aggirare questo problema.

Clicca sui link per visualizzare i cavi ethernet da 10mOpens in a new tab. e 20mOpens in a new tab. su Amazon.

3. Ottenere un pacchetto Internet migliore – Vale la pena considerare se si ha semplicemente un sacco di richieste di larghezza di banda nella vostra casa, come un sacco di streamer HD e downloader, e si continua a scollegare molto. Avere accesso a una maggiore larghezza di banda può rendere tutti un po’ più felici, ma ricordate che il problema di gestire efficacemente le richieste che avete è ancora presente, e quindi ottenere un internet migliore da soli potrebbe non risolvere tutti i vostri problemi.

Ottenere un servizio internet migliore con velocità medie più elevate può aiutare, ma di più se usato in combinazione con altre cose, come la QoS e le connessioni cablate di cui abbiamo appena parlato sopra, oltre ad utilizzare alcune soluzioni di rete domestica che stiamo per esaminare nella prossima sezione qui sotto.

Ethernet Cable

L’utilizzo di connessioni cablate al posto del wireless è sempre preferibile per i dispositivi che hanno davvero bisogno di molta larghezza di banda o di un basso ping

Soluzioni di rete domestica per la disconnessione del Wi-Fi

Passiamo ora a un altro aspetto importante per risolvere il problema della debolezza, dell’instabilità o della disconnessione del Wi-Fi – prodotti che si possono ottenere per risolverlo.

Ora sono disponibili diverse soluzioni di rete domestica per offrire un migliore accesso a Internet via cavo e wireless in tutta la casa. Le raggrupperemo in tre grandi categorie – in ordine di sofisticazione – Ripetitori Wi-Fi, adattatori Powerline e sistemi a Wi-Fi Mesh.

Ogni tipo di prodotto ha i suoi vantaggi e svantaggi e ha un prezzo diverso. Esamineremo tutti questi diversi fattori per aiutare i lettori a decidere se uno di questi prodotti potrebbe essere una buona opzione per ottenere una migliore copertura internet in casa.

Soluzione n. 1 – Ripetitori Wi-Fi – Sono il tipo più semplice di prodotto di rete domestica per potenziare il Wi-Fi debole. Sono un adattatore a spina singola che si inserisce in una presa a muro, e semplicemente catturano e amplificano il segnale dal router principale, si spera diffondano la copertura in più parti della casa.

Poiché sono i prodotti di rete domestica più semplici, tendono ad essere anche i più economici, ma anche i più variabili in termini di prestazioni. Guardate l’eccellente video qui sotto per una rapida dimostrazione di come i ripetitori Wi-Fi dovrebbero funzionare.

https://youtu.be/7LskLclTtO0

 

Clicca qui per vedere il ripetitore Wi-Fi Getue su Amazon.

Ripetitori Wi-Fi – Buon per:

  • Ridurre i budget
  • Aumentare il Wi-Fi su distanze più brevi e verso un’area o un dispositivo specifico.
  • Appartamenti open space
  • Aiuto per la navigazione o lo streaming di luce.

Ripetitori Wi-Fi – Non così buono per:

  • Distanze più lunghe
  • Più ostacoli sulla casa
  • Maggiore richiesta di larghezza di banda
  • Copertura più diffusa su una casa più grande (può essere o non essere affidabile)

Soluzione #2 – Adattatori Powerline – Una soluzione più avanzata che dispone di un kit di 2 spine, una delle quali si inserisce e si collega al router, l’altra si inserisce e si collega al dispositivo.

Le due spine comunicano poi attraverso il cablaggio elettrico esistente della casa per fornire una connessione internet cablata al dispositivo. Possono essere un ottimo modo per bypassare il Wi-Fi e accedere a una connessione cablata anche a distanza dal router principale.

Guardate il video qui sotto per una rapida dimostrazione di 2 minuti di come funziona la tecnologia powerline.

https://youtu.be/QmGFZSFEUqo

Clicca quiOpens in a new tab. per vedere il TP Link Nano Powerline Adapter su Amazon.

Vedi la nostra pagina dell’adattatore powerline per i link ad altri modelli.

Adattatori Powerline – Buoni per:

  • Utenti con elevata larghezza di banda – streamer, scaricatori.
  • Giocatori online – soluzione perfetta per il ping basso o il Wi-Fi.
  • Utenti lontani dal router principale
  • Sono disponibili anche adattatori per powerline wireless che forniscono un punto di accesso wireless clonato e porte ethernet, per gli utenti di dispositivi portatili che desiderano un Wi-Fi migliore.

Adattatori Powerline – Non così buoni per:

  • Case più grandi con circuiti lunghi o complessi.
  • Casa con cavi elettrici vecchi, usurati o mal installati (gli adattatori non saranno in grado di connettersi)
  • Case che funzionano con diversi contatori o alimentatori.
  • Gli utenti che preferiscono rimanere totalmente in Wi-Fi – vedi Sistemi Mesh qui sotto.

Soluzione #3 – Sistemi Wi-Fi Mesh – Questi potrebbero essere visti come la soluzione di rete domestica più avanzata (e più costosa).Possono essere visti come una versione più sofisticata e affidabile dei semplici ripetitori Wi-Fi di cui abbiamo parlato sopra.

I Mesh Systems consistono in un kit di due o tre pod o “nodi” che vengono posizionati in alcune parti della casa per aumentare la copertura wireless in quella particolare area della proprietà.

In questo modo funzionano in modo simile agli estensori Wi-Fi, ma utilizzando una tecnologia più avanzata per diffondere il Wi-Fi su un’area molto più ampia. Hanno anche due o tre estensori (si può aggiungere anche di più) per diffondere davvero la copertura molto più in alto in una casa.

Clicca qui per vedere il popolare sistema a mesh Netgear Orbi su Amazon.

Vedi la nostra pagina su Mesh Wi-Fi per altri modelli.

Sistemi a mesh Wi-Fi – Buon per:

  • Case molto grandi o a più piani.
  • Quando si preferisce non utilizzare affatto i cablati e si vuole rimanere in Wi-Fi per comodità.
  • Case in cui è necessario diffondere il Wi-Fi affidabile su un’area molto ampia a più utenti ad alta larghezza di banda, e non solo in un angolo

Sistemi Wi-Fi Mesh – Non molto buono per:

  • I budget più piccoli – può essere molto costoso.
  • Case più piccole – può non essere sempre necessario.
  • Le persone che preferiscono le connessioni cablate
  • Giocatori seri online – ping basso non sempre garantito come ancora senza fili. Gli adattatori Powerline sono un’opzione migliore se si possono utilizzare.

Questo è un confronto davvero veloce tra queste tre soluzioni di rete domestica. Per i lettori interessati che vogliono davvero immergersi di più e confrontare completamente i diversi prodotti, abbiamo scritto dei post di confronto approfonditi, che sono collegati qui di seguito.

Articoli di confronto:

Oliver

Online gamer and general home networking enthusiast. I like to create articles to help people solve common home networking problems.

Recent Posts