Posso utilizzare più ripetitore Wi-Fi?


Una domanda comune che le persone che utilizzano i ripetitori Wi-Fi si chiedono attualmente è se essi ne incatenano più di uno alla volta per potenziare il segnale wireless su un’area ancora più ampia. È possibile e, in caso affermativo, è efficace?

Diversi ripetitori Wi-Fi possono essere utilizzati su una rete domestica, ma più idealmente nel senso di diffondere la copertura ai lati opposti della casa, ad esempio un ripetitore Wi-Fi per un lato della casa e un altro ripetitore per l’altro lato della casa – entrambi collegati allo stesso router, ma amplificando il segnale in direzioni diverse.

Incatenarli uno sopra l’altro per estendere il segnale in una direzione può funzionare, ma non è una soluzione ideale, poiché ci si può aspettare che il throughput (velocità) scenda del 50% o più ogni volta che si incatena un ripetitore Wi-Fi su un altro.

Questo può funzionare in alcuni casi, ma non è un modo molto efficiente di fornire larghezza di banda su una rete domestica. Ci sono anche altre soluzioni di rete come gli adattatori powerline e i sistemi mesh Wi-Fi che sono probabilmente un’alternativa migliore se si vuole diffondere la copertura wireless su un’area più ampia.

Esaminiamo la questione più in dettaglio – i diversi modi in cui è possibile utilizzare più estensori Wi-Fi e alcune opzioni alternative per diffondere un accesso a internet affidabile in tutta la casa.

Il modo corretto di utilizzare più ripetitori Wi-Fi

Lo scenario ideale se si prevede di utilizzare più estensori Wi-Fi è quello di collegarli semplicemente entrambi al router principale, ma posizionarli sui lati opposti del router, in modo che amplifichino la copertura wireless in diverse direzioni della casa per una migliore copertura complessiva.

In questo senso, non si tratta di incatenarli insieme, ma semplicemente di aggiungere più estensori Wi-Fi alla rete domestica, collocandoli su lati opposti del router. Vedi il grafico qui sotto per una dimostrazione di questo.

Come utilizzare correttamente più estensori Wi-Fi

Qui si può vedere che l’utente ha installato gli estensori (punti arancioni) su entrambi i lati del suo router principale esistente (punto blu), e ogni estensore si prende efficacemente cura della sua “metà” della casa, estendendo e amplificando la copertura a quella parte della casa.

Ogni extender è collegato al router principale in modo autonomo (non l’uno all’altro), e può essere configurato in modo che ciascuno abbia un SSID (nome) e una password diversi, in modo da non confondere quale sia quale.

Consultate i manuali di istruzioni o le guide online del vostro marchio per saperne di più; i ripetitori Wi-Fi sono di solito molto facili da impostare e configurare.

Ecco alcune cose da tenere a mente quando si utilizzano gli estensori Wi-Fi:

  • Funzionano meglio se installati in linea di vista diretta del router principale.
  • Funzionano al meglio su distanze medio-piccole, con non molti muri in mezzo.
  • Funzionano meglio in spazi aperti come gli appartamenti moderni.
  • Le prestazioni possono essere più inaffidabili quando si inizia ad aggiungere più ostacoli e distanza.
  • Guardate il video qui sotto per un’eccellente dimostrazione visiva di come installarli e utilizzarli al meglio.

Come funzionano i Wi-Fi/Booster/Amplificatori di Segnale – breve video introduttivo.

https://youtu.be/7LskLclTtO0

 

Quando sono impostati in questo modo, tutti gli estensori dovrebbero ricevere il segnale dal router principale e non interagire tra loro in quanto tali, ma semplicemente estendere il segnale wireless all’angolo della casa in cui si trovano.

Questo può essere un modo efficace per estendere la copertura wireless su un’area più ampia della casa. Forse l’utilizzo di un solo estensore Wi-Fi aiuterà ad espandere la copertura su quel lato del router.

Installarne un altro dall’altro lato del router può aiutare a diffondere meglio il Wi-Fi in quella parte della casa, e quindi utilizzare più estensori in questo modo può essere una buona idea.

Incatenamento di più ripetitori Wi-Fi

Tuttavia, cosa succederebbe se gli utenti volessero provare a concatenare gli estensori Wi-Fi uno sopra l’altro per continuare ad espandere la copertura Wi-Fi in una direzione specifica. In altre parole, installare un estensore, e poi installarne un altro che si colleghi al primo estensore, e così via. È possibile?

Anche se teoricamente è possibile creare una catena di ripetitori Wi-Fi in questo modo, in genere non è consigliabile, in quanto è un modo piuttosto inefficiente per diffondere il Wi-Fi in tutta la casa e non è garantito che sia efficace.

Prima di tutto, gli estensori Wi-Fi funzionano molto meglio quando amplificano solo il segnale dal router principale della casa e non ricevono il segnale da altri estensori di portata.

Anche se possono essere in grado di fare questo, probabilmente vedrete un grande calo di throughput (larghezza di banda fornita) del 50% o più ad ogni nuovo passo o “catena” che introdurrete nella vostra rete.

Per esempio, se il vostro internet domestico funziona a 100 mbps, l’installazione di un ripetitore Wi-Fi che si connette al router principale può ridurre il vostro throughput a 50 mbps, e poi concatenare un altro extender al primo può ridurre ulteriormente il vostro throughput a 20 mbps o meno, e così via.

Questo può influire o meno sul vostro utilizzo di Internet, a seconda di ciò che state facendo. Cercando nei forum su questo, abbiamo anche scoperto che alcune persone hanno avuto problemi a farsi cacciare dalla loro rete del tutto facendo questo, avendo costantemente problemi a reinserire le password e a far sì che il router non riconosca il secondo extender.

Il punto è che tende a non essere un modo molto efficiente di diffondere la connettività su una rete domestica, e ci sono altre opzioni che possono fare un lavoro migliore di questo. Guardiamo ora alcune di queste.

Alternative alla connessione a catena dei ripetitori Wi-Fi

Ci sono un paio di altri prodotti per il networking domestico che sono molto più bravi a risolvere questo problema rispetto all’estensione delle connessioni internet in tutta la casa – Adattatori Powerline e Sistemi Wi-Fi Mesh. Esaminiamo ciascuno di questi a turno.

Soluzione alternativa #1 – Adattatori Powerline & Powerline Wi-Fi – Questi sono generalmente un’opzione molto migliore invece dei ripetitori Wi-Fi a cascata, in quanto sono specificamente progettati per essere collegati in rete, a differenza degli estensori Wi-Fi che funzionano meglio come dispositivi autonomi collegati solo al router.

Gli adattatori Powerline sono costituiti da una coppia di spine adattatrici, una delle quali è inserita e collegata al router, l’altra è inserita e collegata al dispositivo.

I due adattatori comunicano poi attraverso il cablaggio elettrico esistente della casa per fornire una connessione internet cablata alla spina all’estremità ricevente.

Per coloro che utilizzano dispositivi portatili senza fili come tablet e iPhone, sono disponibili anche adattatori wireless powerline che fanno esattamente la stessa cosa, ma in aggiunta forniscono anche un nuovo punto di accesso wireless clonato all’estremità ricevente, permettendovi di collegare i vostri dispositivi portatili a questo punto di accesso più vicino e più forte.

Guardate il video qui sotto per una dimostrazione di 2 minuti di come funzionano gli adattatori per powerline.

https://youtu.be/QmGFZSFEUqo

 

Clicca qui per vedere il popolare TP Link adattatore Nano powerline su Amazon.

Vedi anche le nostre pagine qui:

In questo modo, funzionano più o meno come i ripetitori Wi-Fi, ma spesso forniscono un segnale migliore, possono fornire anche connessioni cablate e sono specificamente progettati per essere collegati in rete.

È possibile acquistare e collegare insieme più di due adattatori powerline, e collegarli tutti in una rete di powerline in tutta la casa per fornire punti di accesso cablati e wireless a diverse parti della casa, utilizzando il cablaggio esistente.

Consultate il nostro articolo che tratta in modo specifico la possibilità di collegare insieme gli adattatori powerline per creare una rete di powerline in tutta la casa.

Soluzione alternativa #2 – Sistemi Mesh Wi-Fi – Gli adattatori Powerline possono essere un ottimo modo per diffondere la connettività cablata e wireless in tutta la casa, ma cosa succede se non potete usarli perché il cablaggio della vostra casa non lo permette, o semplicemente non volete usarli perché volete rimanere su connessioni puramente wireless per comodità?

In questo caso, l’opzione migliore per ottenere una migliore copertura wireless in tutta la casa è quella di utilizzare sistemi a rete Wi-Fi Mesh. Questi possono essere visti come versioni più avanzate dei modelli di estensori Wi-Fi, che funzionano più o meno con la stessa idea, ma che utilizzano una tecnologia più sofisticata per fornire una migliore copertura Wi-Fi su un’area più ampia in modo più affidabile.

I sistemi Wi-Fi Mesh sono costituiti da un kit di due o tre nodi o pod che vengono posizionati in punti strategici della casa per aumentare la copertura Wi-Fi.

Poiché utilizzano una tecnologia più avanzata rispetto ai più semplici modelli di ripetitori Wi-Fi a spina singola, sono spesso molto più costosi, ma possono fornire un Wi-Fi più forte su case più grandi con più piani.

Se si dispone di un budget extra, tuttavia, possono essere un’opzione migliore rispetto a quella di cercare di concatenare gli estensori Wi-Fi, perdendo una notevole larghezza di banda nel processo. I sistemi a rete Mesh sono progettati per diffondere la copertura, preservando il più possibile la velocità.

Guarda il video qui sotto per saperne di più su come funzionano i sistemi mesh Wi-Fi.

 

Clicca qui per vedere il popolare Netgear Orbi Mesh System su Amazon IT.

Vedi anche la nostra pagina sui sistemi a rete Mesh Wi-Fi per i link ad alcuni modelli popolari.

Oliver

Online gamer and general home networking enthusiast. I like to create articles to help people solve common home networking problems.

Recent Posts