Quando un adattatore powerline non funzionano?


Ci sono circostanze in cui gli adattatori Powerline NON funzionano? È comprensibile che le persone possano essere riluttanti a investire in un paio di adattatori se hanno dubbi sul fatto che non possano funzionare in casa propria.

Quindi ci sono circostanze specifiche con il cablaggio, la configurazione e la disposizione della casa che rendono improbabile o impossibile il funzionamento di un adattatore Powerline Adapter o Wi-Fi Booster?

Gli adattatori Powerline funzionano bene nella maggior parte delle case. In un numero molto ridotto di casi potrebbero non funzionare, a causa di diversi fattori, come il tipo, la struttura o l’età del circuito elettrico, le case con più metri, o le dimensioni della casa.

  • Non lavoreranno tra una casa e l’altra
  • Non funzioneranno su cablaggi vecchi o usurati
  • Potrebbero non funzionare vicino a certi dispositivi

Esaminiamo questi casi unici in qualche dettaglio in più.

Quando potreste non far funzionare gli adattatori Powerline?

Come abbiamo detto sopra, nella stragrande maggioranza delle case, soprattutto quelle moderne e semi moderne, funzioneranno senza problemi.

Il cablaggio elettrico è impostato in modo da permettere ai due adattatori di collegarsi e comunicare e inviare dati l’uno all’altro ad alta velocità per consentire una connessione internet forte e affidabile in qualsiasi punto della casa.

Tuttavia, esamineremo un piccolo numero di scenari diversi in cui un adattatore Powerline potrebbe non funzionare.

1. Case con più contatori elettrici

Questo è forse lo scenario più comune in cui un adattatore Powerline potrebbe non funzionare. È più comune nelle case molto grandi o nelle case più vecchie che hanno estensioni più recenti costruite su di esse. A volte in questi casi viene installato un contatore elettrico separato per diverse parti della casa che presumibilmente funzionerà su un proprio circuito e pannello/sottopannello.

Allo stesso modo, se la vostra casa ha più di una scatola di fusibili e gli adattatori sono su circuiti diversi, potrebbero anche non essere in grado di comunicare.

Anche nelle proprietà con alimentatori trifase (cosa rara) allora gli adattatori Powerline funzionano solo se collegati sulle stesse fasi. Questi scenari non sono comuni ma possono verificarsi.

In questo caso gli adattatori Powerline potrebbero non essere in grado di comunicare a seconda del luogo in cui si trovano rispetto all’altro.

Se un adattatore si trova su un circuito su un contatore e l’altro adattatore si trova su un circuito sull’altro contatore o sulla scatola dei fusibili, allora non c’è modo per le spine di comunicare in modo che i dati non vengano inviati.

La spia “coppia” sulla parte anteriore della maggior parte degli adattatori per indicare che le spine sono collegate non si accenderà.

Houses With Multiple Electric Meters or Feeds

Gli adattatori Powerline non possono funzionare in case con contatori elettrici multipli

Anche in questo caso, si tratta realisticamente solo di case in cui si dispone di contatori separati con alimentazione separata dalla società di servizi, il che è in realtà molto raro. Nelle case con un solo contatore e un solo alimentatore, gli adattatori Powerline, soprattutto quelli moderni, possono di solito colmare le lacune tra i diversi circuiti e funzionare ovunque.

Di solito possono lavorare tra diverse fasi/anelli, ma le prestazioni possono diminuire ogni volta che entrano in una nuova fase.

Allo stesso modo, funzioneranno anche tra la casa principale e una dependance come un garage nella maggior parte dei casi, a patto che l’alimentazione elettrica di quell’edificio provenga dallo stesso contatore e pannello della casa principale. Ci sono altri fattori che possono interferire con la qualità del segnale inviato.

Nelle case in cui questo non è il caso, ma non è ancora possibile far accoppiare gli adattatori Powerline Adapter, la prima cosa da fare è provare l’adattatore Powerline Adapter sul lato ricevente in una presa diversa nella stessa stanza. Spesso può essere che ci sia qualche idiosincrasia nei circuiti della casa o una presa di corrente particolare che impedisce l’accoppiamento da quella presa.

Il passaggio a una presa diversa nella stessa stanza il più delle volte risolve questo problema e fa sì che le spine si connetersi bene. Se non riuscite a farle funzionare in una qualsiasi presa di una certa stanza, provate in altre stanze per vedere se sono gli stessi adattatori Powerline che sono difettosi.

Anche in questo caso questi casi dovrebbero essere molto rari e con un po’ di sperimentazione dovrebbe essere possibile farli funzionare.

2. Case con cablaggio elettrico vecchio o usurato

Gli adattatori Powerline Adapters si basano sul cablaggio elettrico della casa per funzionare, e nella maggior parte dei casi funziona bene. Il cablaggio elettrico della casa è più comunemente fatto di rame, e fintanto che il rame è ancora in condizioni ragionevolmente buone, invierà i dati in modo ottimale.

Tuttavia, soprattutto nelle case molto vecchie (stiamo parlando di case dell’epoca vittoriana e più vecchie di oltre cento anni, realisticamente) il cablaggio può essere così consumato da impedire o limitare il trasferimento dei dati da parte del rame in modo efficace.

old or worn copper wiring

I cablaggi in rame vecchi o usurati possono interrompere il corretto funzionamento degli adattatori Powerline

Anche in questi casi non c’è garanzia che non funzionino; si può ottenere un segnale più debole e quindi una velocità più lenta, o forse nessuna. Purtroppo non lo saprete con certezza fino a quando non lo proverete.

Ma è qualcosa di cui essere consapevoli; che più vecchia è la casa e/o l’impianto elettrico, maggiori sono le possibilità che il circuito non trasferisca i dati in modo efficace attraverso le Powerline.

3. Utilizzo di alcune spine o apparecchi nelle vicinanze

Gli adattatori Powerline sono noti per captare a volte interferenze da dispositivi vicini, a volte caricabatterie a muro o prese a/c come il telefono e i caricatori USB, al contrario delle normali prese per apparecchi che si trovano sugli elettrodomestici bianchi.

Le spine dei caricabatterie possono a volte emettere un segnale che interferisce con il segnale degli adattatori Powerline. Anche in questo caso, di solito non interrompe del tutto il funzionamento del Powerline; di solito rallenta un po’ la velocità in modo da non ottenere la massima larghezza di banda.

Lo stesso vale se si utilizzano dispositivi a forte consumo energetico come lavatrici o asciugatrici nelle vicinanze.

Gli adattatori Powerline non gradiscono i caricabatterie dei telefoni nelle vicinanze o essere collegati a prese multiple

Inoltre, gli adattatori Powerline non funzionano al meglio se collegati a prese multiple, ma funzionano al meglio se collegati direttamente alle prese a muro. Anche in questo caso non necessariamente impedirà loro di funzionare, ma potrebbe ridurre la potenza e la qualità del segnale fornito, in modo da ottenere velocità più basse.

Provate a collegarli direttamente alle prese a muro principali per ottenere le migliori prestazioni; se siete a corto di prese, allora sono disponibili adattatori con caratteristiche di presa passante, in modo da poter inserire un dispositivo nella parte anteriore dell’adattatore stesso e non perdere la presa.

Vedi il nostro articolo sugli adattatori powerline avanzati, dove puoi scegliere uno che ha una presa di corrente integrata se ne hai bisogno.

Utilizzo di adattatori Powerline in tutta la casa

Un altro fattore importante da considerare è che le prestazioni degli adattatori powerline variano tra le diverse case e i diversi circuiti, e ci sono alcuni qualificatori e avvertimenti da aggiungere:

  • Gli adattatori Powerline non funzioneranno tra residenze separate e appartamenti all’interno dello stesso edificio che sono su alimentazioni separate.
  • Gli adattatori Powerline possono funzionare o meno attraverso diverse fasi di circuito all’interno della stessa casa. La maggior parte delle volte lo faranno, ma ci sono delle eccezioni.
  • Quando funzionano attraverso le fasi, a volte ci può essere un calo di velocità ogni volta che passano a una nuova fase.
  • Non funzioneranno quando cercano di collegare due posti alimentati da contatori/alimentatori separati.

Sommario

Riassumendo, nella stragrande maggioranza delle case non si dovrebbe avere alcun problema a far funzionare gli adattatori Powerline. La maggior parte dei modelli e delle marche sono semplici dispositivi plug and play che si accoppiano automaticamente quando vengono inseriti e si è pronti a partire.

Anche se non funzionano all’inizio un po’ di sperimentazione provando le spine in prese diverse dovrebbe di solito farle funzionare.

In un piccolo numero di casi, gli adattatori Powerline potrebbero non funzionare, forse a causa delle dimensioni della casa o della qualità o dell’età del cablaggio.

Purtroppo non c’è modo di saperlo con certezza al 100% fino a quando non li provate, ma abbiamo indicato alcuni casi in cui potreste avere qualche problema. Siate particolarmente prudenti in case molto vecchie o molto grandi o in case con più fonti di energia.

In ogni caso gli adattatori Powerline entry level non sono molto costosi, quindi vale la pena provarli se volete migliorare la vostra connessione a internet da qualche parte in casa. Nella maggior parte delle case non dovreste avere problemi e potete sempre chiedere un rimborso se per qualche motivo non funzionano.

Vedi anche:

Oliver

Online gamer and general home networking enthusiast. I like to create articles to help people solve common home networking problems.

Recent Posts